Come Mantenersi in Buona Salute | Centro Risorse per la Prevenzione

III. La Struttura del Messaggio Spirituale di Scientology

La struttura del messaggio spirituale si sviluppa a partire da un insieme di temi. Il messaggio è diretto personalmente a ciascun individuo, e ad ognuno degli stadi del sentiero (il Ponte) – stadi che sono formalmente segnati – i temi del messaggio trovano nuova profondità e completezza.

La pratica dei membri di ordini religiosi presuppone una contemplazione intensa dei singoli temi dei messaggi particolari. Alcuni ordini cristiani praticano un’intensa meditazione sugli episodi chiave della vita di Gesù Cristo. Lo scopo della meditazione su ben distinti temi ed episodi della Passione di Cristo è una trasformazione e purificazione interiore di colui che sta meditando e che si sta mettendo nelle mani di Cristo. Esiste un’analoga pratica a livello personale in alcuni ordini sufisti. È possibile fornire esempi analoghi di molte culture religiose. Una condizione comune che rende possibile il percorso di purificazione e trasformazione interiori è una particolare struttura a tema del messaggio spirituale.

Dovremo ora separare e distinguere due unità topiche che sono caratteristiche del messaggio spirituale di Scientology.

III.I. La Caduta dell’Uomo, Consapevolezza della Caduta (Catastrofe),Trasformazione di Sé: il Viaggio Personale di un Eroe

La caduta dell’Uomo è vista come una catastrofe universale che fece dimenticare alla persona il proprio sé potente ed infinito. Il sé infinitamente forte e potente che aveva creato lo spazio e il tempo sprofondò nell’essere dipendente dalle proprie creazioni. Il tema centrale di cui vi sono parecchie varianti nel messaggio spirituale di Scientology è: “Il creatore che è stato reso schiavo dalle proprie creazioni e ha perduto la libertà”. La consapevolezza di questa perdita diventa simultaneamente il primo gradino verso la liberazione. Da qui arriva la necessità di avere consapevolezza di tutte le catastrofi sperimentate durante milioni di anni di esistenza. Il requisito di comprendere i milioni di anni della propria esistenza è emblematico.

La seconda caratteristica del tema caduta-consapevolezza-liberazione è l’immagine eroica nel messaggio di Scientology. Il tema eroico sta a indicare che la ricerca per il nuovo sé, potente ed eterno, è prima di tutto un risultato degli sforzi individuali di colui che sta seguendo il percorso, attraverso il Ponte. Nella sua essenza originale, l’Uomo è fondamentalmente buono: questa è uno dei principi di base del Credo di Scientology. Per avere un corretto paragone, bisognerebbe enfatizzare il fatto che tale posizione, così chiaramente espressa, è esattamente l’opposto del messaggio cristiano che insiste sul fattore del danno e del peccato nella natura umana fin dall’inizio, e sull’impossibilità di una correzione con mezzi umani. (Ricordiamo qui la formula: visto che è impossibile che il leopardo modifichi le sue macchie, ed è impossibile che un albero piegato si raddrizzi, allora è impossibile attraverso un qualsiasi sforzo personale sbarazzarsi del peccato originale e di una natura perversa.) Il fatto di guardare l’Uomo come un eroe (cioè la credenza per cui l’Uomo sia in origine buono e che possa, aiutandosi con i proprio sforzi e con umano aiuto da parte dei suoi maestri e tramite particolari pratiche, ritornare alla sua condizione originale di potenza) fu sempre considerato, nella Cristianità, un atto di paganesimo. Senza entrare in dettagliate discussioni sulle differenze fra il messaggio cristiano e quello di Scientology, si dovrebbe comunque porre l’attenzione su tale specifica divergenza come una delle fonti di difficoltà nella disseminazione del messaggio di Scientology nelle culture in cui prevale ancora il Cristianesimo.

Ai fini della nostra analisi, comunque, il paragone è importante allo scopo di enfatizzare quanto segue: caduta, consapevolezza della caduta e liberazione sono considerate come un viaggio personale che l’eroe compie attraversando il Ponte verso la piena liberazione personale. La lunga pratica che conduce alla consapevolezza di quanto sia lunga la durata (milioni di anni) dell’esistenza personale (e rievocazione del proprio sé) e il percorso personale (viaggio) dell’eroe sono l’opposto del viaggio personale e della consapevolezza di sé offerti nel messaggio cristiano. I temi del messaggio di Scientology vengono realizzati durante il servizio religioso, che ha anch’esso una struttura a tema.

III.II. Confessione, Comprensione di Sé, Salvezza:
Il Percorso del Servizio Religioso

Per Scientology, come per ogni forte cultura religiosa e per ogni ordine religioso, il sermone è un importante elemento del servizio religioso. Comunque, in Scientology non troviamo il proselitismo che è caratteristico di molte religioni tradizionali. Al contrario, Scientology è una delle poche religioni che permette ai fedeli di praticare un’altra religione. Scientology è, comunque, una religione completa, ed i suoi membri praticano Scientology tralasciando del tutto ogni altra religione. Alcuni conservano l’affiliazione ad un’altra religione principalmente per motivi familiari, sociali o culturali. Questo è il motivo per cui la confessione – testimonianza della propria esperienza personale – è caratteristica di un servizio di Scientology quando essa si indirizza al mondo esterno, di pari passo con una costante enfasi sugli aspetti razionali dell’esperienza personale.

Scientology è una delle poche religioni che permette ai fedeli di praticare un’altra religione. Scientology è, comunque, una religione completa, ed i suoi membri praticano Scientology tralasciando del tutto ogni altra religione.

La razionalità della confessione suggerisce una tecnica di comprensione di sé che è stata sviluppata nel dettaglio e, ancor più importante, viene praticata: comprendere se stesso in quanto individuo che ha esperienza personale del proprio destino come qualcosa che sta continuando da milioni di anni; e comprendere se stesso in quanto “sé” eterno ed onnipotente.

Confessione e comprensione di se stessi portano alla salvezza. La salvezza viene intesa come una stabile consapevolezza della propria vera natura, e come la rimozione di tutte le barriere spirituali interiori (gli engram) che bloccano una corretta consapevolezza del sé eterno e onnipotente, in altre parole la salvezza consiste nel trovare la propria consapevolezza spirituale e diventarne consapevoli.

La struttura del messaggio spirituale di qualsiasi cultura religiosa arriva ad una corretta comprensione solamente in un contesto in cui si comprende l’Assoluto. Questo ci porta alla questione del ripristinare il concetto di Assoluto, che è caratteristico di Scientology.

IV. Comprendere l’Assoluto: strutture della nuova esistenza, e massimo livello di esistenza
SCARICA IL PDF DELL'OPUSCOLO