Come Mantenersi in Buona Salute | Centro Risorse per la Prevenzione

SCIENTOLOGY È UNA RELIGIONE?

GARY D. BOUMA, PhD

Mi è stato chiesto di dare la mia opinione professionale sulla domanda:

Scientology è una religione? In materia ho le seguenti qualifiche professionali:

B.A. Calvin College (Greco e Filosofia)

B.D. Seminario Teologico di Princeton (Chiesa e Società)

M.A. Cornell University (Sociologia)

PhD Cornell University (Sociologia della Religione)

Sono stato impegnato nello studio accademico della religione per oltre un decennio durante il quale ho scritto ampiamente sull’argomento, presieduto simposi sulla definizione di religione e dato conferenze sulla sociologia della religione alla Dalhousie University, Michigan State University e Monash University.

Ho letto diversi libri su Scientology e visitato la chiesa di Victoria. In base ai documenti e a quella visita, è mia opinione professionale che la Chiesa di Scientology possa ragionevolmente essere classificata una religione. Consentitemi di approfondirlo.

È mia opinione professionale che la Chiesa di Scientology possa ragionevolmente essere classificata una religione.

Mentre nello studio della religione c’è un dibattito in relazione alla definizione di religione, tutte le definizioni esistenti includerebbero come religione, al di là di ogni discussione, la Chiesa di Scientology, le sue credenze e pratiche. I dibattiti in questo campo si focalizzano sull’utilità di applicare il termine religione a gruppi vincolati a sistemi di credenze che non hanno un sistema chiaramente specificato, ancorato o articolato intorno a un impegno fondamentale verso un essere, un principio o un’entità soprannaturale. Dato che il credo di Scientology ruota chiaramente intorno ad un tale impegno e proviene da esso, non ci sarebbe alcun dubbio tra i sociologi della religione che in Scientology ci si occupa di religione.

Emile Durkheim, uno dei padri fondatori della Sociologia della Religione, definì la religione come “un sistema unificato di credenze e pratiche relative a cose sacre... che uniscono in una singola comunità morale, chiamata chiesa, tutti coloro che vi aderiscono”.

Gerhard Lenski, nel suo autorevole studio “The Religious Factor”, definisce la religione come “... un sistema di credenze sulla natura della forza, o delle forze, che alla fine plasma il destino dell’uomo e le pratiche ad esso associate e condivise dai membri del gruppo”.

Se si usassero queste definizioni di religione, si concluderebbe certamente che Scientology è una religione.

Gary D. Bouma
30 ottobre 1979

Al tempo in cui scrisse quanto sopra, il dottor Bouma faceva parte della facoltà del Dipartimento di Antropologia e Sociologia della Monash University, Clayton, Victoria, Australia.

IV. Lo status religioso di Scientology
di Irving Hexham, PhD
SCARICA IL PDF DELL'OPUSCOLO