Come Mantenersi in Buona Salute | Centro Risorse per la Prevenzione

IV. LA PRATICA DI SCIENTOLOGY: L’AUDITING

La pratica centrale di Scientology è chiamata auditing, dal latino audire, che significa ascoltare. Rispondendo alle domande poste dall’auditor (“colui che ascolta”), la persona raggiunge uno stato mentale e spirituale più avanzato e guarisce dalle malattie psicosomatiche. Questo ha molto in comune con alcune delle nuove religioni Scintoiste che derivano dal ramo Yui-Itsu Shinto, presente in Giappone da 1400 anni.

Il pensiero di Scientology ebbe inizio con le prime ricerche di Hubbard, negli anni ’30, lo stesso periodo in cui le nuove religioni Scintoiste erano in cerca di una pratica religiosa applicabile alla guarigione dello spirito. L'auditing ebbe inizio negli Stati Uniti nel 1950, quando fu pubblicato il libro Dianetics: la Forza del Pensiero sul Corpo. In questo libro Hubbard spiega come si possa raggiungere lo stato noto come Clear, in cui si è liberi da quella che viene chiamata mente reattiva. Potrebbe essere paragonato allo stato di “Satori” o persino di “Naikan” nel Buddismo. Presenta analogie anche con alcune religioni Scintoiste, dove una persona medita sulle esperienze della propria infanzia o delle proprie vite passate, sotto la direzione di un maestro, riflettendo autonomamente sullo stato in cui si trova nel presente. L'auditing, che può essere descritto anche come una riflessione sul proprio passato, che si tratti dell’infanzia o delle vite passate, può determinare la stessa riflessione e comprensione dello stato attuale della propria vita.

Si impara a condurre l’auditing studiando nelle aule di Scientology chiamate accademie o classi. Sotto la guida di un supervisore, lo studente legge e pratica le tecniche dell’auditing. L’auditing è la pratica per mezzo della quale l’auditor addestrato fa in modo che una persona che non è ancora Clear risponda alle domande sul proprio passato. La persona che riceve l’auditing è chiamata “preclear”, poiché non è ancora Clear. Man mano che risponde alle domande fatte dall’auditor, il preclear prova sollievo dallo stress, miglioramento, pace mentale e uno stato generale di benessere spirituale. Il tempo di addestramento per diventare un auditor esperto è variabile, può durare mesi o anni a seconda del livello di competenza e di precisione che l’auditor cerca di raggiungere.

Nella religione Oomoto, è ancora diffusa la pratica del “Naikan”, che è in grado di riabilitare i giovani delinquenti, tanto da essere stato raccomandato da governi regionali. Ecco quindi un’altra analogia: Scientology dispone di programmi di riabilitazione giovanile che sono operativi in molte parti del mondo. Naturalmente, il “Naikan” e l’auditing hanno delle somiglianze, ma sono anche fondamentalmente diversi. Questo è un esempio, tuttavia, che mostra due religioni che affrontano lo stesso problema da due culture differenti e che arrivano a risposte che presentano ovvie similarità. Nell’auditing, una persona racconta dettagliatamente all’auditor le proprie difficoltà nella vita, derivanti da episodi del passato; nel Naikan, la persona riflette autonomamente sotto la tutela di un insegnante. Il risultato finale per entrambi è il miglioramento del comportamento spirituale e la rinascita di una condotta etica.

Nella pratica del Seicho-no-Ie chiamata “Sin-So-Kan”, a una persona viene insegnato a confrontarsi con il proprio passato. Anche questo ha una somiglianza con l’auditing. In entrambe le pratiche ci si deve confrontare con il proprio passato.

Scientology ha un cammino graduale verso la conoscenza, che è chiamato Il Ponte verso la Libertà Totale. Percorrere questo Ponte, ricevendo l’auditing e imparando ad audire, significa raggiungere non solo una grande conoscenza, ma anche una identità spirituale paragonabile al “Chin-Kon-Ki-Shin”, il grande segreto dello Scintoismo, che significa “appagare lo spirito dell’uomo così che possa ritornare ad uno stato simile al divino”.

Scientology ha un cammino graduale verso la conoscenza, che è chiamato Il Ponte verso la Libertà Totale. Percorrere questo Ponte, ricevendo l’auditing e imparando ad audire, significa raggiungere non solo una grande conoscenza, ma anche una identità spirituale paragonabile al “Chin-Kon-Ki-Shin”, il grande segreto dello Scintoismo, che significa “appagare lo spirito dell’uomo così che possa ritornare ad uno stato simile al divino”. Il concetto è molto simile. È stato praticato da svariate religioni Scintoiste, tra le quali lo Hakke Shinto, che fu fondata nel 1025 dopo Cristo.

La pratica di migliorare le persone con le arti naturali di guarigione spirituale non è andata perduta nelle religioni giapponesi, come è invece successo in altre religioni. In Giappone, religioni quali Seicho-no-Ie, Sekai-Kyusei-Kyo, Shinto-tenkokyo e Ananai-Kyo utilizzano pratiche che realizzano lo stato di Chin-Kon-Ki-Shin. Il numero di seguaci ammonta a 20 milioni. Sebbene le loro tecniche possano essere diverse, i loro scopi e i loro obiettivi hanno una somiglianza diretta con la pratica dell'auditing di Scientology e con il suo Ponte verso la Libertà Totale, che i suoi membri percorrono passo dopo passo.

Questo stato ha una descrizione anche in altre importanti religioni del mondo. Nell'Islam c'è il termine “Imam Zamam”, che significa che una persona è tanto consapevole da poter percepire in modo completo tutti i sette significati del sacro Corano.

Anche nella confessione dei Cristiani ci si deve confrontare con il proprio passato. Ancora una similarità con Scientology, che a sua volta offre una procedura di confessione. Una persona deve guardare nel proprio passato, affrontarlo con un’altra persona –l’auditor – e confessarsi. Il risultato è lo stesso per entrambe le fedi: un miglioramento dello spirito e la rinascita alla vita.

Questo ci riporta nuovamente alla profezia di Budda, il quale aveva predetto che un giorno Metteya avrebbe liberato l’Uomo da ciò che lo trattiene. In Giappone, la profezia di Metteya è diversa da quelle del Pali. Qui la profezia non prevede che una persona debba necessariamente ritornare, ma piuttosto che l'Uomo possa avere un modo di ritornare allo stato spirituale profetizzato. In Giappone, molte religioni, sia Buddiste che Scintoiste, aspettavano che si evolvessero questi avvenimenti. Scientology dispone di un mezzo per innalzare la capacità spirituale dell’Uomo. Il Giappone è un paese dove le religioni pongono l’accento sull’innalzamento della capacità spirituale della persona. Dalla prospettiva giapponese, Scientology è quindi una religione simile ad altre che già esistono qui.

V. Le cerimonie
SCARICA IL PDF DELL'OPUSCOLO