Come Mantenersi in Buona Salute | Centro Risorse per la Prevenzione

I. L’ISLAM CHE ABBRACCIA TUTTE
LE RELIGIONI; SCIENTOLOGY COME LA RELIGIONE DELLE RELIGIONI

L’Islam è stato fondato da Maometto (La Pace Sia Con Lui e i suoi discendenti). Nel Corano, in cui i musulmani credono fermamente in quanto la parola di Dio, ci si potrebbe sorprendere di trovare scritto che la verità – esistita in tutto questo universo prima della creazione di questo mondo – viene anche chiamata Islam. Tutti i messaggeri e i profeti di Dio dai tempi di Adamo hanno insegnato l’“Islam”. Secondo la tradizione verbale della profezia islamica, il numero di messaggeri di Dio si dice sia 313, mentre il numero di profeti si dice siano 124.000.

Fu rivelato che questi messaggeri e profeti di Dio furono inviati a tutte le comunità, tribù e razze e che diffondono la stessa verità nella lingua di ciascuno. Nel capitolo 2, articolo 136 del Corano, si legge: “Dite! Noi crediamo in Dio e nelle cose a noi rivelate. Crediamo anche nelle cose che sono state rivelate ad Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e alle tribù, come pure alle cose trasmesse a Mosè e Gesù e alle cose date da Dio a tutti i profeti. Noi non creiamo mai discriminazione tra nessuno di loro e siamo musulmani”. Ecco la parola araba faraq che viene tradotta come non creare mai discriminazione. La parola significa anche separare, emarginare, penetrare e distinto. Quindi, questo termine tratto dal Corano non solo significa non discriminare mai nessun’altra religione ma anche non emarginarla mai o non occuparsene mai in modo abborracciato. Non solo significa tollerare gli Ebrei, i Cristiani, gli Induisti, i Buddisti e gli Scintoisti, ma significa anche tenerli tutti in armoniosa considerazione. Questo è ciò che il mondo dell’Islam insegna. Pertanto, se un musulmano parlasse dell’Islam, includerebbe naturalmente anche il Cristianesimo, il Buddismo, l’Induismo, lo Scintoismo e le altre religioni nella sfera della sua comprensione. Questo è l’Islam originale, rivelato dalla profezia a Maometto (PBUH – Peace Be Upon Him, La Pace Sia Con Lui).

Per fare un confronto, Scientology, come ha spiegato il signor Hubbard, è la religione delle religioni. Ciò viene delineato nel video Introduzione a Scientology, dove l’intervistatore chiede al signor Hubbard se un parrocchiano della Chiesa Cattolica o della Chiesa Anglicana poteva essere un membro di Scientology. Il signor Hubbard rispose di sì e spiegò inoltre che Scientology era la religione delle religioni.

Un'altra cosa che potrebbe avere una grande somiglianza con la tradizione islamica, è ciò che il signor Hubbard disse in una conferenza del 3 giugno 1955 dal titolo La Speranza dell’Uomo:

Vorrei onorare le grandi guide spirituali del passato – non dei tempi moderni, ma del passato – perché queste persone ci hanno trasmesso una tradizione sufficiente da renderci consapevoli che nell’Uomo esiste un lato spirituale. Queste grandi guide spirituali sono state impiccate, vituperate, fraintese; le loro parole sono state distorte; non sono state per niente comprese; e tuttavia sono state loro le mani che hanno passato la fiaccola attraverso i secoli, affinché si potesse giungere al culmine di un aumento di capacità nell’Uomo e un po’ di speranza per il futuro.

... E una delle persone che lo trasmise si chiamava Mosè. E poi fu tramandata ad un uomo chiamato Cristo. E lui la trasmise, e persino le nazioni Arabe beneficiarono di questo pensiero attraverso il loro profeta, Maometto.

Nel libretto La Via della Felicità il signor Hubbard scrisse:

La tolleranza è un buon fondamento su cui costruire i rapporti umani. Quando si osservano le stragi e le sofferenze causate dall’intolleranza religiosa in tutta la storia dell’Uomo fino ai nostri tempi, si comprende che l’intolleranza è un’attività completamente contraria alla sopravvivenza.

Tolleranza religiosa non significa che non si possano esprimere le proprie convinzioni. Significa che cercare di indebolire o attaccare la fede o le credenze religiose altrui è sempre stata una scorciatoia per ritrovarsi nei guai.

Ne Il Credo della Chiesa di Scientology, il signor Hubbard scrisse:

Noi della Chiesa crediamo

Che tutti gli uomini di qualunque razza, colore o credo siano stati creati con gli stessi diritti;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di scegliere e professare le proprie pratiche religiose; …

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di concepire, scegliere, assistere o sostenere le proprie organizzazioni, le proprie chiese e i propri governi;

Si può vedere che in questo senso le opere del signor L. Ron Hubbard sono straordinariamente simili all’Islam.

II. Il significato dell’Islam
SCARICA IL PDF DELL'OPUSCOLO